Venerdi 20 maggio, ore 18, nei locali dell’Archivio Storico e Notarile di Castelvetrano, sito in via Garibaldi n.18 l’Officina di Studi Medievali Palermo Sede di Castelvetrano, presenterà un convegno dal titolo: “Filosofia ai margini, le ragioni del femminile nel Medioevo”. Relazionerà la Dott.ssa Iole Turco, presiederà Alessandro Musco.

Nella seconda parte dell’incontro:
Giuseppe L. Bonanno presenterà il progetto di studio dei documenti
della Famiglia Aragona Pignatelli Cortez negli Archivi di Castelvetrano, Palermo e Napoli.

La complessità del fenomeno della presenza femminile ai margini della cultura medievale emerge, con sempre maggiore evidenza, nella letteratura critica e scientifica degli ultimi decenni rivelando la pluralità dei contributi offerti dalle donne all’interno della storia del pensiero occidentale. Le risposte ai problemi che hanno dato forma al dibattito teologico e speculativo, nelle diverse fasi dell’età scolastica, possono essere oggi individuate, grazie alle fonti disponibili, in un’inattesa molteplicità di orientamenti che non sempre si mostrano in accordo con le tesi ortodosse più accreditate.

La torsione di linguaggi e testi, reinventati per aggirare l’ostacolo dell’accesso alla speculazione filosofica e teologica e spesso sottaciuti o relegati alla soglia della dimenticanza, si rende necessaria al fine di accogliere contenuti esperienziali e soluzioni teoriche formulati al di fuori del genere trattatistico e dei circuiti intellettuali più vicini alle scholae e alle universitates. Questo incontro intende, pertanto, proporre un percorso di riflessione sulla pluralità di ragioni espresse da alcune visionarie, mistiche e letterate tra XII e XV secolo, a partire da un’imprescindibile disamina delle fonti documentarie che le veicolano e nei diversi contesti in cui esse emergono.

IOLE TURCO