Terzo gradino del podio per il lavoro svolto dalle classi 3° e 4° A del I° Circolo Didattico Lombardo Radice di Castelvetrano per l’edizione 2011/2012 del concorso Bimboil, il progetto dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio realizzato con il contributo del Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali divisione Saq VII e con il Patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e del MIUR.

La giuria nazionale del concorso, riunita a Siena a Palazzo Patrizi, ha riconosciuto come performance migliore nella sezione speciale “Ricette a Macchia d’Olio” – riservata ai bambini delle classi prime e seconde della scuola primaria che hanno lavorato all’elaborazione di disegni sulle tradizioni gastronomiche del territorio contraddistinte dall’ingrediente olio DOP – quella della classe 2° C della Scuola Primaria di Marina di Città Sant’Angelo (PE), per il taglio innovativo, creativo, articolato che ha unito tecniche diverse di lavoro e ha evidenziato l’entusiasmo del bambino nell’elaborazione.

La regione che ha dato il contributo più alto in termini di partecipanti è stata la Puglia, con 2.671 bambini, seguita dalla Campania con 582, dalla Sicilia con 537 e da tutte le altre regioni: Marche, Lazio, Liguria, Abruzzo, Calabria, Sardegna, Toscana, Molise e Friuli Venezia Giulia.

Il programma educativo per le scuole sulla conoscenza del mondo degli extravergine italiani, in particolare delle DOP del proprio territorio – ha affermato nel corso della conferenza stampa di presentazione dei vincitori la funzionaria del Mipaaf Gabriella Giancarlo – è fondamentale per la promozione della cultura, degli aspetti salutistici ad esso legati e delle tradizioni culinarie locali. Il Ministero ritiene che questo progetto dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio sia altamente valido e funzionale al raggiungimento dei suddetti obiettivi e per questo motivo da dieci anni esprime il suo sostegno e la sua condivisione finanziandolo”.