Partorisce in comaE’ fuori pericolo, nonostante ancora si trovi intubata e ventilata automaticamente, Aurelia Beltrame, la mamma di 33 che, all’ottavo mese di gravidanza, era stata investita sabato notte sulla A/29 Palermo Trapani.

I sanitari l’hanno fatta partorire con taglio cesario mentre era in coma; la bambina si trova in incubatrice. La Polizia stradale di Alcamo ha denunciato Salvatore Modica, l’uomo di 37 anni che guidava la Fiat Punto, con a bordo Aurelia.

I poliziotti contestano al conducente, la guida in stato di ebbrezza e l’eccesso di velocità. Quest’ultima circostanza sarebbe provata dal tachimetro dell’auto, rimasto bloccato con l’indicatore sui 160km/h, in un tratto di strada in cui il limite è di 60 chilometri orari. Sarebbe fuori pericolo, intanto, Aurelia Beltrame che, dopo le prime cure e il parto cesareo praticati all’ospedale di Mazara del Vallo, è stata ricoverata al Civico di Palermo.

La bambina nata prematuramente è stata trasferita all’ospedale “Cervello” e si trova in incubatrice sotto costante osservazione. “La signora sta discretamente bene. E’ ancora intubata e ventilata automaticamente, pare però – dice il primario della Rianimazione del Civico, Mario Re – che la situazione cerebrale tenda a migliorare. C’è la situazione polmonare e addominale da verificare, ma penso che tra qualche giorno potremo sciogliere la prognosi”.

(AGI)