“Il mondo sarebbe diverso se i bambini nascessero sorridendo.” [Cit. G.Soriano ].

Anche se i bambini si affacciano alla vita piangendo, non è detto che debbano essere infelici per il resto dei loro giorni, soprattutto durante periodi difficili della loro infanzia. L’Interact club “Castelvetrano-Valle del Belice” nel ventoso pomeriggio del primo di febbraio rompe la triste routine della malattia, in favore di un sorriso.

L’iniziativa promossa dal club service belicino, per l’occasione in vesti carnevalesche, è riuscita a rallegrare i nove bambini ricoverati nel reparto di Pediatria del “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano.

carnevale castelvetrano 1

Alla conclusione di quest’allegro pomeriggio il presidente Guido Di Stefano commenta:

Non sapremo mai quanto abbia giovato loro sorridere ai nostri scherzi, ma di sicuro per noi non c’è più grande ricompensa che rendere felice una persona, figuriamoci se stiamo parlando di qualcuno che ha poco meno della nostra età.

Un bambino triste sarà un adulto infelice e dunque è un’esigenza morale che viene dal cuore; il mio più sentito “grazie” va alla Direzione Sanitaria nelle vesti dei dott. Francesco Paolo Milazzo e Vito Cavallaro, della dott. ssa Giuseppina Giarraputo responsabile dell’U.O. di Pediatria del P.O. di Castelvetrano e della sua equipe ed al dott. Vincenzo Agate, Presidente del Rotary Club padrino e dirigente medico dell’U.O. di Anatomia Patologica, per averci permesso di rallegrare dei bambini meno fortunati e per averci concesso una straordinaria occasione di crescita come questa.

Alcuni scatti del Dott. Vincenzo Agate

carnevale castelvetrano 2

carnevale castelvetrano 3