Un sit-in davanti Palazzo d’Orleans a Palermo per chiedere un incontro urgente col Presidente della Regione Nello Musumeci. È quanto hanno deciso stamattina i sindaci del territorio insieme ai rappresentanti del Comitato “Orgoglio castelvetranese” al termine del sit-in che questa mattina si è svolto all’interno del parcheggio dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano. «Vogliamo far sentire la nostra voce», ha detto il sindaco della città Enzo Alfano. A fargli eco i colleghi di Campobello (Giuseppe Castiglione), Gibellina (Salvatore Sutera), Partanna (c’era l’assessore Angelo Burgarella), Salaparuta (Vincenzo Drago) che nelle prossime ore sottoscriveranno un documento di vibrato disappunto rispetto al trasloco del punto nascita da Castelvetrano presso l’ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo.

Stamattina la protesta pacifica è iniziata già alle 8,30, visto che era stato annunciato il trasloco dei reparti. Liberi cittadini (pochi, in effetti) e poi consiglieri comunali e sindaci hanno sostato per ore all’ingresso del nosocomio. «Vogliamo dialogare col Commissario straordinario Paolo Zappalà – ha detto il sindaco di Gibellina Salvatore Sutera – per noi è necessario capire cosa si vuole fare di questa struttura. Qualsiasi scelta estemporanea non porta a nulla».