ASCOLTA L'ARTICOLO

Il 17 Dicembre presso l’I.C. Lombardo Radice- Pappalardo è stato avviato il progetto “Insieme per una comunità di cittadini attivi” previsto nel Patto di Comunità stipulato dalla Scuola con il Comune di Castelvetrano e le ASD della città New Free Volley e New Efebo Volley. Il Patto rientra nel cap.1490/1 – Missione 22 – Programma 8 – Azione 2  dell’USR Direzione Sicilia- Ufficio 2, per ampliare la permanenza degli allievi a scuola ed è costruito sullo sviluppo dell’area tematica  “Benessere, corretti stili di vita, educazione motoria e sport”, ed in particolare sul contrasto agli effetti negativi prodotti dalle regole di contenimento del contagio da COVID 19 degli anni scorsi, che hanno non solo sacrificato la socialità dei giovani, ma hanno anche provocato una crescita esponenziale di problemi legati all’adozione di cattive abitudini alimentari e di stili di vita poco salutari. Il progetto si svilupperà in 4 fasi e verranno approfondite tre discipline sportive: Calcio-Tennis, Pallavolo e Badminton. Si partirà dalla riscoperta dei giochi dei nostri genitori, per passare a giochi presportivi e poi alle discipline sportive vere e proprie. Durante il percorso formativo inoltre ai 3 gruppi di 15/20 alunni di Scuola Primaria e Secondaria dell’Istituto verrà consegnato un diario sullo stile di vita settimanale che dovrà essere compilato dalle famiglie, per accertare l’attività fisica quotidiana, il numero di pasti giornalieri, la tipologia di alimenti consumati, l’abitudine all’alcol e al fumo. L’obiettivo sarà quello di coinvolgere i ragazzi e le rispettive famiglie nel comprendere quali siano le abitudini alimentari corrette e quali siano le attività da svolgere per mantenersi attivi e divertirsi insieme. I diari compilati verranno raccolti e il materiale codificato verrà restituito agli alunni, con un documento stilato da personale esperto che riporterà le azioni correttive e alcuni pratici consigli da seguire per migliorare il proprio stile di vita. Nel corso della manifestazione finale che si prevede di realizzare entro il mese di Febbraio 2022 verranno presentati gli esiti dell’indagine e verranno appurate le conoscenze acquisite sugli argomenti trattati ed eventuali “abitudini di vita” modificate alla luce di quanto affrontato, si svolgerà una esibizione sulle attività sportive realizzate e verrà offerta una merenda ispirata a sani principi nutrizionali. Ci si aspetta dunque che gli alunni, in sinergia con le famiglie, riescano ad interiorizzare uno stile di vita che contribuisca a mantenere un buono stato di salute grazie ad una alimentazione ed uno stile di vita corretti, oltre che a ridurre il rischio di sviluppare in età adulta una patologia alimentare del benessere, migliorare l’autostima e il rapporto con il proprio corpo, favorire l’inclusione sociale oltre che la partecipazione attiva del ragazzo alle attività familiari (preparazione dei pasti, attività fisica..), modificare significativamente gli atteggiamenti e le condotte scorrette in ingresso, oltre che sviluppare competenze civiche e sociali basate sul rispetto dell’altro e dei ruoli e dello sport, incentivare a dedicare il proprio tempo libero all’attività fisica. Le attività si svolgeranno presso le palestre e gli spazi sportivi esistenti nei plessi Pappalardo e Medi, che sono già dotati per le attività scolastiche curriculari di tutte le attrezzature necessarie per praticare sport su misura per gli studenti. Per guidare gli allievi sono stati individuati docenti interni sia di Scuola Primaria che Secondaria ed esperti esterni delle associazioni sportive che hanno sottoscritto il Patto di comunità. L’I.C. Lombardo Radice- Pappalardo così rafforza la priorità da sempre assegnata al valore educativo dello sport, che lo ha portato ad aderire alle iniziative ministeriali “Scuola Attiva Kids” e “Scuola Attiva Junior”, che hanno sostituito il progetto portato avanti da circa un decennio “Sport di classe”, a confermare il progetto della FIGC Gioco Calciando e l’iniziativa “Corsa contro la fame” dell’organizzazione internazionale umanitaria Azione contro la fame ed a istituire all’interno della scuola un Gruppo Sportivo Studentesco; inoltre questo Patto di Comunità suggella l’impegno nel creare reti interistituzionali a beneficio dell’alleanza Scuola- Famiglia- Territorio, vero fulcro della programmazione didattico- educativa dell’Istituto.

AUTORE.