archivio storico di castelvetrano

Entro pochi giorni l’Archivio Storico Comunale “Virgilio Titone” si arricchirà di importanti documenti che saranno consultabili dai cittadini e dagli studiosi.

Infatti sarà costituito il Fondo “Gianni Diecidue”, frutto della decisione degli eredi, che si sono fatti interpreti delle ultime volontà dell’insigne poeta, drammaturgo e storico castelvetranesi, fondatore, negli anni Sessanta, del movimento letterario “L’Antigruppo”, di donare alla Città i volumi, i manoscritti e le lettere che documentano un percorso artistico, culturale e civile durato più di cinquanta anni.


Inoltre , sempre nei locali dell’Archivio Storico, da questo mese, saranno custoditi in via permanente anche i preziosi documenti dattiloscritti, quaderni manoscritti, giornali e pubblicazioni rare che integreranno il Fondo “Virgilio Titone”, già esistente. La figlia del grande storico, la dott.ssa Lucia Titone, si è detta particolarmente compiaciuta di donare alla Città di Castelvetrano la parte restante del Fondo paterno, per permettere alla comunità scientifica di utilizzare nella maniera più proficua il prezioso materiale che Virgilio Titone, intellettuale di fama nazionale,ha raccolto e prodotto, in un settantennio di attività scientifica, attraverso un lungo e originale confronto con le principali figure della cultura italiana ed europea del Novecento, da Benedetto Croce, suo maestro, a Indro Montanelli.

Il Sindaco Errante ha così commentato:

Ringrazio le famiglie Diecidue e Titone per questo atto d’amore nei confronti della città che consentirà di arricchire di ulteriore rilevanza scientifica il nostro archivio storico- continua il primo cittadino- Per incentivare la ricerca tra le giovani generazioni, abbiamo in animo di proporre al Consiglio Comunale l’istituzione di una Borsa di studio annuale, dedicata a Virgilio Titone, che possa premiare quegli studiosi che si distingueranno nell’ambito degli studi su Castelvetrano e la cultura siciliana.