maresciallo-Fabio-SummaE’ morto colpito da un infarto, mentre era in servizio, il Maresciallo Aiutante Fabio Summa, uno dei più’ noti investigatori del Reparto Operativo dei Carabinieri di Trapani, da più di vent’anni impegnato nelle più delicate indagini di contrasto alla criminalità organizzata e comune.

Originario di Menfi, aveva appena 47 anni, lascia la moglie e due figli di cui uno quasi quindicenne.

Dopo aver prestato servizio in Sardegna, operando in aree sensibili del nuorese nel contrasto ai sequestri di persona, il Maresciallo SUMMA era giunto a Trapani nei primi anni ’90.

Da subito si era fatto apprezzare per le sue eccezionali doti umane e professionali contribuendo, grazie allo spiccato acume investigativo e ad una incondizionata disponibilità, al conseguimento di importanti risultati operativi.

Grazie alla sua tenacia i Carabinieri di Trapani hanno arrestato importanti latitanti in Italia ed all’estero e disarticolato intere famiglie mafiose della provincia.

Fu il Maresciallo Summa che negli anni scorsi permise di assicurare alla Giustizia Italiana importanti uomini d’onore latitanti in sud America, localizzati e tratti in arresto dai Carabinieri in quelle terre estere.

Insostituibile punto di riferimento per i giovani colleghi ed i superiori, il Maresciallo SUMMA era il decano della Squadra Catturandi del Nucleo Investigativo, apprezzato dai Magistrati della D.D.A. di Palermo e dai colleghi delle Procure di Trapani e Marsala.

Ieri pomeriggio, insieme ad un altro militare, dopo aver concluso, con lo scrupolo e la professionalità che in ogni circostanza lo caratterizzavano, l’ennesima delicata attività di polizia giudiziaria mentre stava rientrando in caserma, improvvisamente si è accasciato sul volante dell’autovettura di servizio della quale era alla guida.

Subito soccorso dal collega e da un medico che si trovava a transitare nei pressi, decedeva nonostante i tentativi di rianimarlo.
Ai colleghi del Nucleo Investigativo, a tutti i Carabinieri della Provincia, mancherà un grande amico, un UOMO GIUSTO, un infaticabile lavoratore che ha sempre frapposto le esigenze della collettività e del servizio a quelle personali.

Ieri pomeriggio è scomparso un “GRANDE UOMO”, una persona generosa, che difficilmente potrà essere sostituita.
Le esequie, in forma militare, avranno luogo giovedì 30 maggio, alle ore 11.00, presso la Cattedrale di Trapani.