lo sciutoRingrazio, uno per uno, i consiglieri comunali di Udc-Area Popolare per avere, con grande senso di responsabilità, rassegnato le proprie dimissioni in seguito a quelle mancate di Giambalvo” lo dice il deputato Ncd-Area popolare all’Ars Giovanni Lo Sciuto.

“Hanno dimostrato, questi consiglieri – riprende – un grande senso civico e un attaccamento alle istituzioni democratiche e alle posizioni politiche contro il malaffare. Il loro esempio ha dimostrato il non attaccamento alla poltrona ed è stato raccolto soltanto in un secondo tempo da altri consiglieri di Castelvetrano, i quali hanno presentato le proprie dimissioni, facendo di fatto decadere l’organo consiliare”.

Era un atto dovuto, dopo la gogna mediatica della quale è stata immeritatamente oggetto Castelvetrano, ma comunque sofferto poiché il commissariamento di un Comune non è mai auspicabile se pur, come in questo caso, a fronte di cause di forza maggiore: non si poteva lasciare Castelvetrano nell’occhio del ciclone e in balia di certa minoritaria stampa tendenziosa.

Esprimo, quindi – conclude Lo Sciuto – piena solidarietà al sindaco, Felice Errante, esortandolo ad andare avanti col coraggio e la competenza che ha fino a oggi dimostrato, nell’esclusivo interesse dei cittadini”.