girolamo signorello

L’Avv. Girolamo Signorello, Presidente della Mega Service SPA, replica al comunicato diramato dai lavoratori in agitazione:

Vorrei precisare che non tutti i lavoratori della Mega Service SPA hanno aderito allo sciopero. Buona parte di questi hanno infatti, preso le distanze dal comunicato stampa con il quale si chiedono le dimissioni del CdA. Ritengo che tali dichiarazioni siano frutto di strumentalizzazioni politiche di organismi sindacali.

Desidero puntualizzare che nessuna responsabilità può essere addebitata a questo Consiglio di Amministrazione che dopo essersi insediato, lo scorso 17 agosto, ha raggiunto obiettivi disattesi da altri.

Preciso altresì che gli organismi sindacali, che ben conoscevano le criticità, nulla hanno fatto per scongiurare l’attuale situazione dell’azienda. Infatti, dal mese di gennaio del 2012 le stesse, erano a conoscenza delle difficoltà emerse durante alcuni interventi in Consiglio Provinciale.

A riprova del buon operato di questo CdA, i lavoratori hanno già ricevuto le mensilità arretrate dei mesi di maggio, giugno, luglio, agosto e parte di settembre oltre la tredicesima. Comprendo le gravi difficoltà economiche in cui versano i dipendenti ma ribadisco che la situazione rinvenuta era di una criticità unica

Confido nel buon senso per una sospensione dello sciopero che indubbiamente crea ulteriore nocumenti alle attività dell’aziende, affinché vengano completati i lavori necessari per le riscossioni.

Il CdA si è mosso altresì per ottenere un’anticipazione su fatture per lavori in corso per un’ulteriore boccata di ossigeno che consentirà il pagamento di alcune mensilità maturate degli stipendi. Mi rammarico del rifiuto da parte dei lavoratori di partecipare ad un incontro che già nella giornata di ieri avrebbe potuto chiarire diversi aspetti della vicenda.

mega-service