L’incendio, le cui cause sono in corso di accertamento, ha distrutto un capannone in lamiera di circa 1.700 metri quadrati dell’azienda Keideà di Castelvetrano. Il capannone, sito in contrada Strasatto Paratore, era utilizzato come deposito di merce varia, in particolare vi si trovavano piscine e arredi esterni in plastica.

Non si può escludere quindi la presenza di prodotti tossici e nocivi nella folte nube nera causata dall’incendio. Sono intervenute squadre dei vigili del fuoco di Castelvetrano, Trapani, Alcamo, Salemi, Mazara del Vallo e Santa Margherita Belice.

Ecco il video inviato da un lettore del blog.