ASCOLTA L'ARTICOLO

«Garantire elementari regole sanitarie e di vivibilità». È quanto ha detto il senatore Davide Faraone (Azione-Italia Viva) che ha visitato i campi migranti (uno regolare e l’altro abusivo) allestiti a Campobello di Mazara e Castelvetrano. Ad accompagnare Faraone sono stati gli assessori comunali Stefano Tramonte e Massimiliano Sciacca. Il senatore ha potuto visitare il campo allestito all’interno dell’ex oleificio “Fontane d’oro” con le unità abitative dell’Unhcr ma si potuto rendere conto di cose succede appena fuori. In un terreno privato di fronte l’ex oleificio è stato allestito un nuovo campo abusivo con bazar, punto ristoro (con macellazione in loco) e altre tende di fortuna.

Il senatore Davide Faraone ha visitato anche il campo abusivo allestito all’interno dell’ex cementificio “Calcestruzzi Selinunte”, sul territorio di Castelvetrano. «La storia è quella comune a tanti altri campi: degrado e terrificante umiliazione della vita. Nessun rispetto per l’essere umano, carne da macello che mai verrà integrata», scrive sul suo profilo facebook il senatore Faraone. Il politico ha definito i luoghi visitati «posti sudici» e ha aggiunto: «Ho già interpellato gli organi preposti, è necessario intervenire perché nessuno si salva da solo».

AUTORE.