ASCOLTA L'ARTICOLO

Passeggiare per il centro storico della città accompagnati dagli apprendisti Ciceroni del FAI (Fondo per l’ Ambiente Italiano), è stata un’esperienza entusiasmante per gli alunni delle classi II sez.B e II sez.D del plesso Pappalardo della Scuola Secondaria di primo grado. L’iniziativa che si è svolta nella giornata del 24 novembre, ha visto protagonisti gli Apprendisti Ciceroni del Liceo Classico “G. Gentile”, giovani attivamente coinvolti nella vita sociale, che hanno fatto da guida in un tour del Sistema delle Piazze, nel Centro Storico della città di Castelvetrano-Selinunte, che comprende 3 piazze adiacenti e collegate tra di loro: Piazza “Carlo d’Aragona e Tagliavia”, Piazza “Umberto I” e Piazza “Camillo Benso Conte di Cavour”.

La Chiesa del Purgatorio è stata il ritrovo per il gruppo, da lì i ragazzi hanno ammirato lo spazio creato in epoca barocca e il vero protagonista “Il potere civile e religioso” simboleggiati dal palazzo Ducale e dalla chiesa Madre. Il gruppo ha proseguito il suo tour cittadino, visitando alcuni dei monumenti cittadini più importanti come la Chiesa di SS. Maria Assunta e la Fontana della Ninfa. I giovani studenti, all’interno del Teatro Selinus, si sono appassionati e hanno seguito con attenzione la mostra fotografica che si snodava sulle pareti degli androni e che ritraeva diversi luoghi della città di Castelvetrano. Sono rimasti sorpresi alla vista delle foto che mostravano come sono cambiati i posti che oggi loro frequentano abitualmente. Grazie alla fotografia intesa come linguaggio e alle fotografie intese come opere, si ha la possibilità di far conoscere agli allievi come cambiano nel tempo gli spazi urbani e come vengano ridefiniti alla luce di nuove destinazioni.

Gli studenti accompagnati dai loro coetanei hanno avuto la fortuna di visitare anche la Collegiata dei SS. Pietro e Paolo, cappella privata del palazzo Pignatelli. Unico esempio, assieme alla Cappella Palatina di Palermo, di chiesa costruita e situata su un piano superiore. La struttura, resa preziosa da stucchi e affreschi di scuola serpottiana, risulta molto suggestiva per il rosone della navata centrale che fa penetrare la luce dei raggi del sole all’interno dell’edificio. Durante la visita dei monumenti, i ragazzi hanno partecipato al concorso fotografico “Cogli il dettaglio” promosso dal gruppo FAI. Le foto più belle e significative verranno premiate. La scuola ha deciso di partecipare all’iniziativa perché condivide nella sua pratica quotidiana lo scopo del progetto, ovvero educare i giovani alla cittadinanza attiva, stimolando la conoscenza del proprio territorio e delle bellezze che ne fanno parte, tramite uno scambio educativo tra pari, modalità didattica che permette ai ragazzi di diventare veri protagonisti attivi del proprio apprendimento, sperimentandosi al di fuori delle aule scolastiche e accrescendo le proprie conoscenze. I progetti cui la scuola ha partecipato in precedenza sono: La scuola adotta un monumento promossa dalla Fondazione Napoli Novantanove per la quale ha ottenuto la medaglia d’oro per l’approfondimento dello studio sulla Chiesa di S. Domenico, la guida interattiva su Selinunte su piattaforma digitale IZI Travel, l’esperienza di trekking urbano sulle chiese della Maria SS. Annunziata e di S. Giuseppe. Si ringraziano per la loro disponibilità, per il loro prezioso contributo e per aver creduto in questa esperienza i docenti Anna Di Rosa, Giuseppe Salluzzo, Crocetta Armata e Montalto Giuseppina e la referente del FAI di Castelvetrano, Graziella Zizzo.

AUTORE.