Il Sindaco Felice Errante, unitamente al commissario straordinario Dr. Francesco Messineo, ha accolto stamane l’Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’ Identità Siciliana, Avv. Carlo Vermiglio che oltre ad una visita istituzionale nella nostra città, si è poi soffermato a Selinunte per alcune importanti novità.

giornata selinunte

L’assessore che era accompagnato dal vice-presidente della Commissione Cultura all’Assemblea Regionale Siciliana , On. Giovanni Lo Sciuto e dalla responsabile della Soprintendenza di Trapani, arch. Paola Misuraca, ha prima reso visita ad alcuni dei più importanti siti di interesse culturale del centro storico come la chiesa di San Domenico, che ha definito di incomparabile bellezza, il museo etno- antropologico ed il teatro Selinus che insistono nel Sistema delle Piazze, per poi spostarsi presso l’Acropoli, dove sono attualmente ospitate l’Efebo di Selinunte e le riproduzioni di alcune metope, e poi al Baglio Florio, all’interno del Parco Archeologico di Selinunte, alla presenza del direttore del Parco, Dr. Enrico Caruso, per inaugurare il sito che è stato oggetto di lavori di restauro ed il nuovo Teatro che sorge in uno scenario di incantevole bellezza incastonato tra il tempio di Hera, il mare e l’Acropoli.

selinunte autonomia

A volte si abusa del termine storico ma nessun altro termine renderebbe giustizia alla odierna giornata– ha affermato il Sindaco- la notizia che tra pochi giorni il parco avrà finalmente piena autonomia finanziaria, che altri avevano solo lasciato sulla carta o nei cassetti, è davvero senza precedenti ed apre scenari di crescita per questo sito che lo lanceranno finalmente nell’empireo dei siti archeologici più importanti del mondo.

Per non parlare del teatro, che finalmente arricchirà Selinunte di un luogo che sarà meta di eventi importanti e che potrà consentire una adeguata promozione culturale, del rinnovato Baglio Florio che presto diventerà sede museale, della disciplina delle sponsorizzazioni e del cosiddetto art-bonus- continua Errante- tutti obiettivi che sono stati raggiunti grazie ad un lavoro sinergico tra Enti e uomini che hanno lavorato per far decollare questo nostro giacimento di inestimabile pregio.

san domenico

L’Assessore Vermiglio , che ha poi preso parte al Convegno Internazionale, organizzato dal Club Unesco Castelvetrano Selinunte, presieduto dal dr. Nicolò Miceli: “Produzioni ed economia di una colonia greca di frontiera” che ha avviato ufficialmente il percorso verso la nomination di Selinunte e del suo territorio a Patrimonio dell’Umanità UNESCO ha garantito che sarà suo preciso impegno lavorare perché questo territorio, che non ha esitato a definire l’ottava meraviglia del mondo per le ricchezze naturalistiche e storiche che sono nel proprio tessuto connettivale, possa ottenere questo prestigioso riconoscimento, diventando l’ottavo sito in Sicilia a potersi fregiare delle insegne Unesco.

L’Assessore ha poi sottolineato l’importanza dell’ autonomia finanziaria dell’Ente Parco di Selinunte, che è il secondo in Sicilia ed il quarto in Italia, per le prospettive di crescita che si potranno concretizzare ed ha detto che si farà promotore di un’iniziativa parlamentare che possa modificare l’attuale norma che impedisce al nostro comune di cambiare denominazione in Castelvetrano Selinunte, senza passare dal referendum.