Quest’anno sono state davvero tantissime le notizie di interesse del settore economico e finanziario che hanno scombussolato l’ordinaria concezione del lavoro, infatti, il processo di digitalizzazione che è in atto da 30 anni, sta sempre di più condizionando l’economia globale e il mercato. Ogni settore è stato travolto dal digital marketing, diventato ormai un passaggio obbligatorio per ogni attività commerciale, negozio, venditori e imprenditori, che hanno dovuto adattarsi a queste esigenze specifiche di mercato. Oggi è possibile costruire il tuo business da casa semplicemente con un clic, segno dei tempi, ma anche di un processo che negli ultimi 10 anni ha subito un’evoluzione rapidissima e complessa.

Durante il lockdown, numerosi siti esperti nel settore finanziario ed economico hanno segnalato statistiche che mostravano un costante aumento del fatturato eCommerce, mentre lo shopping online veniva effettuato per la prima volta anche dagli utenti che erano più diffidenti. Nonostante una situazione straordinaria e non prevedibile, la pandemia globale e il conseguente lockdown, i dati e le previsioni del 2019 riportavano già e prevedevano per il futuro, un aumento cospicuo dell’utilizzo di internet per la compravendita online di beni e servizi. Insomma, nulla di nuovo e previsioni rispettate. Il processo che sta digitalizzando il mondo del business, è ancora in atto, e sono tante le sue caratteristiche e i suoi vantaggi e svantaggi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il mercato digitalizzato

Il digital marketing nasce da una necessità di sfruttare le risorse multicanale che il Web offre, come i social network, i siti e i blog aziendali, i grandi market place e le piattaforme video. Oggi, piccole e medie imprese, ma anche grandi aziende, possiedono una pagina aziendale sui social più utilizzati per promuovere i propri prodotti, interagire online con gli utenti e garantire loro migliori servizi, più rapidi e affidabili. La nuova economia digitalizzata sta continuando ad apportare modifiche allo stile di vita classico e soprattutto nel mondo del lavoro, con l’impiego dello smart working e l’utilizzo delle risorse del Web per sponsorizzare prodotti o servizi. Esistono, comunque, una serie di pro e contro che derivano da questo processo di cambiamento da un mercato fisico a un mercato digitalizzato, ecco quali sono.

Vantaggi e svantaggi dello shopping online

Lo shopping online ha mostrato di essere indifferente alla crisi economica e di riuscire a superarla in diverse occasioni. Quest’anno, come in passato, durante la crisi economica scatenata dal lockdown, il mercato digitale ha continuato a fatturare e sempre più utenti hanno acquistato online. Lo shopping online consente di acquistare 7 giorni su 7 a qualsiasi ora della giornata, inoltre, i prezzi dei prodotti e dei servizi offerti online sono molto più contenuti rispetto a quelli dei negozi fisici. Ogni utente ha la possibilità di acquistare interfacciandosi in un mercato globale, scegliendo il bene o il servizio con il miglior rapporto qualità prezzo. Per non incorrere in truffe o nell’acquisto di merce scadente, bisogna affidarsi solo ai market place più sicuri, altrimenti è possibile subire furti di dati sensibili, frodi e furti di denaro. Un altro svantaggio è sicuramente quello di non poter toccare la merce con mano.

Vantaggi e svantaggi dell’eCommerce

L’eCommerce consente ad un’attività commerciale di essere presente sul Web e di vendere a livello nazionale e internazionale. Attraverso il social media marketing, è possibile tenere aggiornati i clienti dei nuovi prodotti in uscita, offrire sconti, dialogare con loro con un’interazione diretta, ricevere feedback e valutazioni. Il Web consente di condividere contenuti di interesse per un pubblico specifico di riferimento: rubriche, recensioni, schede prodotto, video e articoli. Per qualsiasi impresa e azienda i vantaggi sono tanti, gli svantaggi, invece, riguardano sicuramente la maggiore mole di competitor presenti su scala mondiale. Un altro fattore negativo riguarda la possibilità di riuscire a contenere i prezzi di vendita e guadagnare, per realizzare ciò, è necessario acquistare beni di qualità ad un prezzo vantaggioso.

La nuova digital economy e l’innovazione del business virtuale

L’economia digitale presenta sicuramente più vantaggi che svantaggi, infatti il mondo multimediale ha influenzato prima i comportamenti delle persone, trasformandole in utenti con i social network, e successivamente ha offerto numerose possibilità per digitalizzare il business e sfruttare tutti i canali di condivisione delle informazioni.

Il mondo del lavoro è stato avvolto dal processo di digitalizzazione, che è arrivato anche a buon punto, e il business virtuale ha sempre più peso nell’economia reale. Questa innovazione ha cambiato il concetto di shopping facendolo diventare shopping online, ma anche le abitudini dei venditori, in quanto attraverso l’eCommerce, riescono a risparmiare su determinate spese di gestione, come la locazione, il magazzinaggio e persino l’utilizzo del personale dipendente. Tra vantaggi e svantaggi, l’innovazione digitale nel mondo dell’economia è ormai innegabile e si sta prendendo sempre di più una grande fetta del mercato globale, non solo virtuale ma anche reale.