È morto per un malore improvviso John Peter Sloan, aveva 51 anni. Aveva rivoluzionato il modo di insegnare l’inglese abbinando il divertimento all’apprendimento. Si è spento a Menfi, dove viveva dal 2016 quando aveva deciso di trasferirsi in Sicilia e di aprire la ‘Sloan scuola di inglese’, un luogo di apprendimento della lingua rivolto ai bambini, agli adulti e ai docenti.

Sloan ha conosciuto la “Petit Paris” in occasione di una vacanza e da allora è tornato più volte, fino alla scelta di trasferirsi definitivamente. Al suo fianco, Asia Gagliano, originaria di Menfi anche lei insegnante di inglese. Assieme hanno curato il metodo rivolto ai più piccoli “Da zero” che ha avuto un grande successo. Nel 2016 aveva portato in scena presso il Teatro Selinus di Castelvetrano lo show “Il meglio di John Peter Sloan”.

Un personaggio straordinario, particolarmente attivo anche nel sociale. Lo scorso mese di dicembre in occasione del concerto di Beneficenza per Unicef tenutosi a Gibellina presso Agorà Leonardo Sciascia l’artista è stato nominato, da parte del Comitato Italiano per l’Unicef Onlus Testimonial Regionale Unicef Sicilia con la seguente motivazione “Per aver messo la sua grande capacità di comunicare e la sua simpatia a servizio dei diritti dei bambini e degli adolescenti sostenendo l’Unicef nella promozione di numerose iniziative e progetti.”