Alla luce di una crescita importante dei contagi in tutta Italia, il Presidente Conte ha annunciato il nuovo decreto con nuove misure del Governo per il contrasto e la prevenzione della diffusione del virus COVID-19. Tutta Italia sarà considera “zona protetta”. In sintesi, verranno estese in tutta la Penisola le stesse restrizioni già imposte negli scorsi giorni in Lombardia ed altre 14 provincie (considerate zone rosse).

In tutta la Penisola gli spostamenti delle persone sono vietati se non per comprovati motivi di salute, di necessità o di lavoro.

Le nuove misure, diventeranno operative dal 10 marzo 2020. In tutta Italia gli istituti scolastici e le università rimarranno chiusi fino al 3 aprile. Gli eventi sportivi non proseguiranno, si ferma quindi anche il campionato di Serie A.

Ecco il testo del nuovo decreto..

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale i casi totali sono 9172, al momento sono 7985 le persone che risultano positive al virus.

Le persone guarite sono 724.

I pazienti ricoverati con sintomi sono 4316, in terapia intensiva 733, mentre 2936 si trovano in isolamento domiciliare.

I deceduti sono 463, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

Il Capo della Protezione civile e Commissario per l’emergenza, Angelo Borrelli, ha inoltre comunicato che è stata avviata la consegna di 325 ventilatori per le terapie intensive e sub-intensive, da questa sera la distribuzione inizia con la Lombardia; ha inoltre ricordato che prosegue la distribuzione delle mascherine e dei dispositivi di protezione individuale. In particolare, domani verranno distribuite circa 100mila mascherine negli istituti penitenziari.