In occasione del 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale, per il quarto anno consecutivo studenti del Collége Cours Bastide di Marsiglia sono venuti in Sicilia sulla Rotta dei Fenici per il gemellaggio con l’Istituto Comprensivo Pappalardo.

Giovani francesi di 14-15 anni, che studiano l’italiano, dopo le attività di Pedagogia del Patrimonio a Mozia, Agrigento, Sambuca di Sicilia, dove hanno incontrato l’Amministrazione Comunale per il benvenuto, dopo aver visitato con due giovani sambucesi lo splendido Quartiere Saraceno, dopo aver seguito i sentieri del Parco dello Zingaro ed aver visitato il circuito dei laboratori artigianali di Erice, incontrando gli studenti milanesi coetanei dell’Istituto Suore Marcelline, nonchè Selinunte, dopo aver conosciuto il sale di Mozia ed aver degustato le olive e l’olio di nocellara del Belìce ed il pane nero di Castelvetrano, le sardine di Selinunte ed i dolci di Sambuca e di Erice, sabato 21 aprile sono stati a Castelvetrano nella scuola Pappalardo insieme agli studenti siciliani, che studiano il francese.

Tramite dei video realizzati dagli studenti sono stati presentati i rispettivi territori e La Rotta dei Fenici, poi hanno conosciuto la città ed infine sono stati ospitati a casa da numerose famiglie che hanno mostrato l’accoglienza siciliana tra pasta al forno, salsiccia e cannoli.

Un ricordo indelebile per i giovani mediterranei entusiasti delle nuove scoperte e pronti alla ultima giornata domenica a Palermo – Capitale Italiana della Cultura.
Entrambe le scuole fanno parte della Rete delle Scuole del Mediterraneo Edu.Net promossa dalla Rotta dei Fenici e si stanno avviando i passi necessari per progetti europei di gemellaggio e di cooperazione pedagogica e didattica. Gli scambi continueranno dopo l’estate e probabilmente si ripeteranno anche a livello di Licei.

L’Istituto Comprensivo Pappalardo negli ultimi anni, grazie alla promozione della Rete delle Scuole del Mediterraneo Edu.Net in collaborazione con La Rotta dei Fenici, nell’ambito delle azioni Unesco – MIUR, ha ospitato scuole spagnole, palestinesi e soprattutto francesi, per i cosiddetti “Viaggi della Interculturalità” di cui la Rotta è promotrice sin dal 2005. A questi aspetti si affiancano le nuove tendenze del turismo scolastico creativo realizzate già durante questo viaggio.

L’entusiasmo delle famiglie, degli studenti, dei docenti, sono stimolo per perseguire questi nuovi modi di viaggiare delle scuole che privilegiano gli scambi ai muri, visibili ed invisibili. Fondamentale l’apporto dei docenti, sia italiani che francesi, e delle famiglie. Nella foto il saluto della Dirigente prof. Maria Rosa Barone.