ASCOLTA L'ARTICOLO
Domenica 20 marzo è stata istallata la Terza postazione DAE per il progetto “Comuni cardio protetti” di Avis provinciale Trapani in collaborazione con Avis comunale di Gibellina. Infatti dopo Campobello di Mazara (a Tre Fontane) e Santa Ninfa, la terza postazione è stata installata a Gibellina e innaugurata alla presenza del Sindaco dott. Salvatore Sutera, del presidente del consiglio comunale, del comandante della stazione dei carabinieri, del presidente Avis Provinciale Francesco Licata, del presidente e vice presidente Avis Gibellina dott. Andrea Fontana e Enzo Capo, di altri dirigenti avisini e una folta rappresentanza della cittadinanza. “L’attività avisina si basa sulla tutela della salute pubblica attraverso il supporto al sistema trasfusionale con le donazioni di sangue ed emo componenti; e oggi stiamo istallando un bene comune messo a disposizione della collettività gibellinese, che in caso di necessità, può fare la differenza, in attesa dell’arrivo dell’unità di soccorso avanzato” dice il presidente Avis provinciale Licata. “La nostra attività si integra nel territorio, ne fa parte essenziale, presente, attiva nel sostenere la popolazione e ricambiata dalla stessa in termini di donazioni di sangue e di presenza nel portare avanti le nostre iniziative di tutela della salute pubblica” sostiene il presidente Avis Gibellina Fontana. Ringraziamenti, dal vice presidente Avis Gibellina Capo che ha elogiato l’iniziativa di Avis provinciale, complimentandosi per la progettualità dell’esecutivo presidenza Licata, e dal Sindaco di Gibellina dott. Salvatore Sutera che ha sottolineato il ruolo fondamentale del mondo del volontariato; “…il connubio tra istituzioni e enti del terzo settore come Avis possono dare risposte concrete alle esigenze della collettività. Lo abbiamo constatato durante l’emergenza pandemica, e pure proprio in questi giorni con la macchina organizzativa messa in atto per la Solidarietà ai profughi Ucraini”.
AUTORE.