centro storico di castelvetranoI componenti della 5^ C.C.P., all’unanimità e nell’esercizio delle proprie funzioni, tenendo conto delle particolari ed improrogabili problematiche connesse alla promozione, incentivazione, riqualificazione, sviluppo e rivitalizzazione del centro storico espongono quanto di seguito riportato:

PREMESSO CHE:

a seguito dei lavori di “Riqualificazione urbana funzionale per la valorizzazione dei servizi nel Centro Storico” del Comune di Castelvetrano, gli stessi hanno comportato non pochi disagi ai commercianti locali che continuano ancora oggi a registrare un notevole calo nelle vendite.

Risulta estremamente evidente che nel contesto urbano il centro storico assolve ad una funzione fondamentale di identificazione sociale, di riconoscimento di una collettività con la sua storia: questa funzione che l’offerta commerciale contribuisce in modo sostanziale a tenere viva, costituisce un motivo assai rilevante di frequentazione del centro.

La presenza di un’articolata offerta di servizi risulta, infatti, una condizione essenziale per mantenere in vita un elemento a cui vengono riconosciute importanti valenze positive, senza comunque determinare quel tragico fenomeno legato alla dispersione insediativa e dunque dell’abbandono del centro storico, conseguenza anch’essa di impoverimento dei sistemi economici locali.

In tale direzione l’indirizzo proposto dall’intera 5° Commissione Consiliare è quello di introdurre e mettere in atto politiche a favore dello sviluppo e della rivitalizzazione del centro storico attraverso agevolazioni mirate al sostegno di tutte le attività produttive nel centro storico cittadino promuovendone il rilancio nell’unica e vera creazione di un Centro Commerciale Naturale.

RITENUTO CHE
una soluzione operativa, e già condivisa dall’Amministrazione in carica quale piano di intervento predisposto dalla 5° C.C.P. per il rilancio e la valorizzazione del nostro centro storico, potrebbe essere quella di predisporre nell’immediato un atto di indirizzo a sostegno delle attività commerciali già avviate o da avviare ricadenti all’interno delle zone oggetto dei lavori di riqualificazione, mediante politiche fiscali protese a favorire iniziative come “zero tasse al Commercio” [ niente Tosap, niente IMU o T.I.A./Tares ect. ] per un periodo non inferiore a tre anni, perché …………..«quando si spegne un’insegna, è un pezzo di città che muore».

CONSIDERATO ALTRESI’
che su detti aspetti le istituzioni comunali potrebbero fare molto e la nostra Castelvetrano, oggi fortemente penalizzata dalla crisi economica, ne risulterebbe notevolmente avvantaggiata.
Basti riportare alcuni dati per ricordare che i posti di lavoro persi in Italia nell’ultimo anno sono 567 mila di cui il 40% solo nel settore commerciale, oltre undici mila occupati in meno nella sola Provincia di Trapani dal 2008 al 2012.
La sfida per la ripresa economica passa dunque, a nostro avviso, per la CITTA’ attraverso l’incentivazione di politiche a sostegno del commercio e del welfare urbano supportato da coraggiose e forti strategie atte a porre un evidente freno al degrado urbano e sociale che oggi imperversa sotto gli occhi di tutti.

TUTTO CIO’ PREMESSO LA 5° COMMISSIONE CONSILIARE PROPONE
che il Consiglio Comunale possa responsabilmente impegnare l’Amministrazione a porre in essere tutti i Provvedimenti finalizzati ed atti a favorire l’attuazione di quanto in epigrafe riportato con strategie e/o risorse compatibili con le reali e vere esigenze locali e dell’intero territorio.

5° Commissione Consiliare Permanente – Comune di Castelvetrano

Consiglieri comunali: Tommaso Bertolino – Varvaro Gaspare – Ademo Enrico – Agate Vincenzo – Barresi Piero – Bonsignore Francesco – Etiopia Giuseppa – Rizzo Giuseppe

Presidente: dott. Savatore Stuppia