ASCOLTA L'ARTICOLO

Nell’ambito delle iniziative promosse dall’Istituto Capuana Pardo per prevenire e contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, giorno 3 marzo, a chiusura di tutte le attività proposte durante il “Mese della Sicurezza in rete”, si è svolto un incontro-dibattito con la Polizia Postale di Trapani. Hanno partecipato le classi terze della scuola secondaria di 1° grado. A condurre il dibattito la Dott.ssa De Toma Dominga, ispettrice e responsabile della Polizia postale di Trapani, il Dott. Eliseo Vito, Sovrintendente, ed Eugenio Simone, Assistente Capo. Al centro dell’incontro i temi relativi agli adescamenti in rete e la necessità di sviluppare le competenze fondamentali per accedere al web con consapevolezza. L’obiettivo di tutte le attività proposte dall’Istituto durante il mese di febbraio è stato quello di aiutare i più giovani, sempre più precoci nell’utilizzo dei device, a sfruttare le potenzialità comunicative del web, senza correre rischi connessi al cyberbullismo e alla violazione della privacy. Gli esperti della Polizia postale hanno evidenziato l’importanza di tutelare e accompagnare i minori attraverso una costante collaborazione. Genitori e docenti devono concorrere insieme nella tutela dei minori, nel loro approccio alla rete in sicurezza ed è per questo che la collaborazione scuola – famiglia è fondamentale e si concretizza anche in questi incontri. Obiettivo comune quello di fornire strumenti conoscitivi e didattici per garantire una fruizione consapevole e sicura del mondo virtuale di cui occorre necessariamente conoscere le regole. Gli agenti della Polizia Postale hanno stimolato il dibattito con gli alunni che sono intervenuti con domande pertinenti e riflessioni personali. È stato un percorso molto importante ed articolato quello che si è concluso il 3 marzo scorso. Esperti esterni quali il prof. Francesco Pira, formatori di grande spessore messi a disposizione dalla Fondazione Carolina, la testimonianza del dott. Picchio, la presenza delle forze dell’ordine, prima della Polizia di Stato del Commissariato di Castelvetrano e poi della Polizia Postale di Trapani, cineforum, hanno aperto le menti degli allievi: navigare sì, ma responsabilmente e con prudenza. Se il mese “Safer Internet” si è avviato alla conclusione, gli operatori della scuola continueranno instancabilmente il loro lavoro di formatori ed educatori, partendo dall’informazione e passando attraverso la sensibilizzazione, la prevenzione dei grandi rischi che i nostri giovani corrono ogni giorno. Il loro deve essere un impegno continuo dove la scuola investe energie e risorse professionali. La dirigente, prof.ssa Anna Vania Stallone, ha ringraziato la dott. Dominga De Toma e la Polizia Postale di Trapani per questa importante opportunità offerta all’Istituto e, al contempo, ha volto un sentito ringraziamento alla referente del Bullismo e Cyberbullismo, prof.ssa Risalvato, alla dott.ssa Daniela De Simone, psicologa scolastica, allo staff didattico e amministrativo, e a tutti i docenti impegnati ogni giorno nella lotta al cyberbullismo. 

I.C. Capuana-Pardo addetto stampa Tiziana Seidita

 

AUTORE.