Pubblichiamo di seguito l’avviso di pericolosità n° 01/2017 del 15/12/2017 divulgato dalla CAPITANERIA DI PORTO – GUARDIA COSTIERA di MAZARA DEL VALLO

Il sottoscritto Capitano di Fregata (CP), Capo del Circondario Marittimo di Mazara del Vallo,
VISTO il verbale datato 12/12/2017 afferente al sopralluogo eseguito da personale militare dipendente presso il porto di Marinella di Selinunte – fraz. di Castelvetrano (TP) nel corso del quale sono stati anche eseguiti rilievi batimetrici nel bacino portuale in parola;

VISTA la propria Ordinanza n° 45 in data 01/10/2007 recante “Regolamento del porto di Marinella di Selinunte”;
VISTO l’avviso ai naviganti richiesto a Marisicilia Augusta;
VISTO l’art. 104, lett. v), del D.lgs. 31 marzo 1998, n. 112;
VISTI gli artt. 62, 81, 1174 e 1231 del Codice della Navigazione;

RITENUTO NECESSARIO diramare opportune informazioni a tutela della sicurezza della navigazione e portuale
VISTI gli atti d’ufficio
RENDE NOTO
che a seguito di rilievi eseguiti da personale militare di questa Autorità Marittima in data 12
dicembre 2017, è stato constatato che i fondali del porto di Marinella di Selinunte – fraz.
di Castelvetrano, meglio rappresentati nell’allegato stralcio cartografico, sono
interessati da fenomeni progressivi di insabbiamento naturale e dalla formazione di
accumuli di posidonia oceanica con conseguente creazione di zone caratterizzate da
una riduzione dei fondali che richiedono, ai fini della sicurezza della navigazione e della
salvaguardia della vita umana, nonché della tutela dell’ambiente marino, particolari cautele
nelle manovre di ingresso e uscita dal sorgitore in parola.

In particolare, l’approdo presenta batimetriche in continua evoluzione, con valori che variano
in funzione delle mareggiate e delle correnti marine che ne causano la progressiva riduzione
in ampiezza e profondità.

AVVERT E
Art. 1 – (Prescrizioni)
I comandanti delle unità navali che fanno scalo nel porto di Marinella di Selinunte, nelle fasi
di approccio, ingresso ed uscita dal medesimo sorgitore, dovranno procedere a lentissimo
moto, prestando massima attenzione all’andamento delle batimetriche mediante
strumentazione di bordo ed avendo cura di adottare ogni ulteriore utile cautela suggerita
dalla buona perizia marinaresca, per evitare danni a persone o cose.

Nell’allegata planimetria sono rappresentate le batimetriche ad oggi rilevate e le aree
impraticabili dello specchio acqueo portuale, fermo restando la continua variabilità delle
stesse misure, in ragione del continuo evolversi dei fenomeni di insabbiamento e di accumulo
di detriti e posidonia oceanica.

Art. 2 – (disposizioni finali)
Il presente avviso è emanato ai soli fini della sicurezza della navigazione e portuale,
nell’espletamento delle funzioni di polizia marittima previste dal Codice della Navigazione
(artt. 62 e 81), ferme restando le specifiche competenze demandate dalla vigente normativa
ad altri Enti/Autorità.
Il presente avviso sia pubblicizzato mediante affissione all’albo di questo Ufficio e tramite i
mezzi locali d’informazione, nonché pubblicazione sul sito web istituzionale
www.guardiacostiera.gov.it/mazara-del-vallo.

Mazara del Vallo, lì 15/12/2017

IL COMANDANTE C.F. (CP) Maurizio RICEVUTO