“L’orrore”, “Carneficina a Parigi”, “Questa volta è guerra”. I principali quotidiani francesi – da Liberation a Le Figaro – raccontano le sparatorie e le esplosioni che hanno messo in ginocchio la capitale. Sette attacchi simultanei che hanno causato almeno 120 morti e centinaia di feriti, stando a quanto afferma la Prefettura di Parigi nelle prime ore del mattino successivo agli attentati