abolizione province siciliaCome era emerso durante il vertice di maggioranza di questo pomeriggio, in serata la giunta regionale, riunita dal presidente Rosario Crocetta, ha approvato il disegno di legge che abolisce le nove Province regionali, sostituendole con liberi consorzi tra comuni, come prevede lo statuto speciale. Il ddl sara’ trasmesso domani alla commissione Affari istituzionali dell’Ars.

Con un apposito ddl, il governo di Rosario Crocetta intende dare attuazione all’art.37 dello Statuto speciale, in base al quale le imposte delle ”imprese industriali e commerciali, che hanno la sede centrale fuori del territorio della Regione, ma che in essa hanno stabilimenti ed impianti” devono essere riscosse ”dagli organi di riscossione” della Regione.

M5S FAVOREVOLE ALL’ABOLIZIONE

A favore dell’abolizione si erano già espressi i deputati 5 stelle che avevano anche depositato un apposito disegno di legge in commissione. Una parte dei risparmi sarebbe utilizzata per finanziare il reddito minimo di cittadinanza, per una spesa di circa 130 milioni di euro, 12 milioni derivanti dal taglio del costo delle indennità per presidenti, assessori e consiglieri.

fonte. ANSA