Spettacolo teatrale “E lucean le stelle”
24-25 gennaio 2013 ore 21
Teatro Rivoli – Mazara del Vallo

“E lucean le stelle”, commedia teatrale in tre atti di Rino Marino, va in scena al teatro Rivoli di Mazara del Vallo, il 24 e 25 gennaio, alle 21, nella regia firmata da Piero Indelicato.

Un appuntamento culturale a scopo benefico, prodotto dall’associazione “Teatrando”, di Piero Indelicato, Ida Luppino e Oriana Spina, grazie alla collaborazione delle associazioni Fidapa, Avis, Gandhi, Fildis, Rotary, Fita, Lega Navale, Cif e Kiwanis, il cui ricavato sarà devoluto alla sezione di Mazara del Vallo dell’Associazione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

L’opera teatrale, scritta da Rino Marino, un medico psichiatra che ha dedicato la sua vita al teatro, conduce lo spettatore, tra ilarità e spunti di riflessione, a confrontarsi con la fragilità dell’animo umano, attraverso la storia di chi, perdendo il lume della ragione, viene segregato in una ancestrale solitudine. Il protagonista, Sebastiano Andolina, è infatti costretto ad abbandonare la passione per la lirica e da Venezia fare ritorno in Sicilia, perché affetto da sifilide. Qui, ospite del fratello Nanà e della cognata Rosalia, manifesta segni di squilibrio, perdendo il contatto con la realtà e oltrepassando il sottile confine che lega quest’ultima con la follia.

teatro mazara del vallo

«Sono molto orgoglioso per la presenza sul palcoscenico di un cast di eccezionale livello, che può contare sulla partecipazione di tre capostipiti del teatro trapanese, come Giovanni Pellegrino di Campobello, Tano Bandiera di Castelvetrano e Girolamo Cristaldi di Mazara del Vallo, che danno un valore aggiunto alla brillante compagine di interpreti della compagnia», ha detto il regista Piero Indelicato, che quest’anno annovera la sua 54ᵃ presenza sulla scena, come regista e attore, in trenta anni di qualificata attività artistica in campo teatrale. Completano il cast, di cui fa parte lo stesso Piero Indelicato, Ida Luppino, Oriana Spina, Claudia Mangiagli, Mariella Gulotta, Salvatore Graffeo, Gigi Chiofalo e Sara Indelicato.