ASCOLTA L'ARTICOLO

Acqua scusa e maleodorante. Come lo scorso anno la foce del fiume Modione a Marinella di Selinunte anche quest’anno si presenta di colore scuro. Le foto dall’alto che pubblichiamo parlano da sole. Su quanto si sta verificando interviene Antonella Ingianni, portavoce di “Europa verde”, partito politico verde italiano. «Le acque che arrivano alla foce scure e maleodoranti, causano dissesti ecologici che minacciano la biodiversità e la salubrità dell’ambiente. Europa Verde ritiene gravissimo che si continui ad assistere al mancato rispetto delle norme sul trattamento depurativo dei reflui sia da parte dei Comuni che dei privati», dice la Ingianni.

“Europa verde” cita pure che l’Italia per la mancata attuazione della direttiva UE “acque reflue”, paga 30 milioni di euro ogni semestre. «È incredibile che le autorità preposte e il governo locale e regionale non facciano nulla per uscire dall’emergenza “scarichi inquinanti”», conclude la Ingianni.

AUTORE.