• Desidero esprimere il mio apprezzamento per il suo coraggioso impegno nel contrastare il fenomeno mafioso, antica e dolorosissima piaga di questa splendida terra.
Maria Luisa Altomonte – DIRETTORE DELL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE –

• Caro preside,
voglio esprimerLe la più convinta solidarietà di fronte all’ennesimo episodio intimidatorio che, sono certo, non avrà altro effetto che quello di rafforzare la Sua incrollabile attività civile a sostegno della legalità.
Avendo avuto modo di apprezzare l’impegno e lo sforzo profuso nella educazione al rispetto e alla valorizzazione dei principi etici e morali che sono capisaldi di una comunità civile, La invito a proseguire nella quotidiana opera di sensibilizzazione verso i temi della legalità e della giustizia che sta portando avanti soprattutto tra i giovani.
Sarò lieto di stare al suo fianco ogni volta che lo riterrà utile per portare avanti una missione di civiltà e buonsenso per far comprendere che solo nella legalità c’è la sintesi del bene comune e che ogni forma di violenza e criminalità costituisce la negazione di un futuro migliore per le nuove generazioni.
Cordialmente
Massimo Russo – assessore alla salute Regione Siciliana –

• Carissimo Preside,
Le sono stato vicino con il ricordo nella preghiera in questi giorni, dopo aver appreso del vile attentato di stampo mafioso subìto dalla Sua scuola.
Le rinnovo i sensi di stima e di incoraggiamento, che Le ho manifestato nel nostro recente incontro e La invito a proseguire nella Sua lotta a tutte le forme di violenza e di illegalità anche attraverso il Suo servizio educativo alle giovani generazioni.
Con tanta cordialità
Mons. Domenico Mogavero
Vescovo di Mazara del Vallo