I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno sequestrato un complesso alberghiero ed alcuni terreni, a Pantelleria, in provincia di Trapani, e riconducibili alla famiglia dell’ex leader libico Gheddafi, per un valore complessivo di circa 20 milioni di euro.

I provvedimenti – emessi dalla Corte di Appello di Roma – sono frutto delle indagini avviate dal Nucleo di polizia tributaria della capitale a seguito del sequestro, nello scorso mese di marzo, di un ingente patrimonio attribuibile al defunto leader libico.