diga_delia_castelvetrano.JPGIl Sindaco della città, dr. Gianni Pompeo, ha emesso un ordinanza che dispone il divieto assoluto e temporaneo, di utilizzo della risorsa idrica della Diga Trinità di Delia, sia ai fini irrigui che per quelli ludico ricreativi.

L’ordinanza nasce a seguito di una nota inviata dall’area igiene e sanità pubblica dell’Ausl n°9 di Trapani, che segnalava la presenza di un alga tossica (Planktotrix rubescens) nell’invaso della diga Trinità. In considerazione che tale situazione può provocare grave pregiudizio, dal punto di vista igienico-sanitario, per la salute pubblica, il primo cittadino ha emanato la predetta ordinanza che rimarrà in vigore fino a quando i controlli analitici, con un monitoraggio a cura dell’ente gestore, nonn avranno evidenziato il rientro dei valori al di sotto dei limiti previsti.
Il provvedimento è stato altresì notificato al comando di polizia municipale, alla società sportiva Delia 2000, che è la concessionaria dello specchio d’acqua per la pratica sportiva, alla regione Sicilia ed al consorzio di bonifica Trapani 1