rifiuti.jpgLa Belice Ambiente Spa ha avviato un progetto di partenariato con gli istituti scolastici di Mazara del Vallo, Castelvetrano e Campobello di Mazara, per la promozione della raccolta differenziata.

L’avvio della collaborazione è avvenuto durante un incontro che si è svolto presso il centro didattico di Mazara di contrada Serroni, alla presenza dei tecnici che si occupano del progetto “differenziata” e i rappresentanti delle scuole. In questa prima fase sono stati coinvolti gli istituti scolastici di Campobello, Castelvetrano e Mazara, i tre centri dove la società ha aperto i centri mobili di raccolta.

Ai quaranta docenti – erano presenti anche alcuni dirigenti scolastici – il tecnico Vincenzo Accardo ha illustrato gli obiettivi della società per il progetto: i due interventi avviati, uno a livello “macro” con il “porta a porta” in quattro comuni del Belice (Poggioreale, Salaparuta, Santa Ninfa e Gibellina) e uno a livello “micro” con l’apertura dei centri mobili di raccolta a Mazara del Vallo, Castelvetrano e Campobello. Ai docenti è stato anche illustrato il deplian esplicativo della raccolta differenziata, che sarà in distribuzione presso i centri mobili e negli istituti scolastici.

Il partenariato con le scuole consentirà di avviare la raccolta differenziata delle principali frazioni nobili anche negli istituti che, saranno coinvolti in un concorso sul quale la «Belice Ambiente Spa» sta definendo il regolamento. Nel progetto di collaborazione sono previste anche le visite al centro didattico di Mazara e, per la prima volta, le scuole che lo vorranno saranno accompagnate all’interno degli impianti della discarica controllata di rifiuti solidi urbani di contrada Rampante a Castelvetrano.