Il Sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, ha presenziato alla conferenza stampa di presentazione del programma della Stagione Teatrale del Teatro Selinus 2010-2011.

Il Sindaco nel ringraziare i suoi collaboratori per il pregevole lavoro svolto ha sottolineato: “Ancora una volta investiamo sulla cultura convinti come siamo che sia un importante motore per il nostro territorio e siamo felici che il Selinus sia diventato un laboratorio importante per i nostri giovani- ha affermato Pompeo- nell’ottica di risparmio che il Governo nazionale sta cercando di imporre a tutte le amministrazioni siamo riusciti a risparmiare oltre il 10% rispetto all’anno precedente senza che la qualità complessiva della stagione ne abbia risentito, anzi potenziandola per offrire spettacoli per tutti i palati“.

GUARDA IL PROGRAMMA COMPLETO »

Erano presenti anche l’esperto per le attività culturali Prof. Giacomo Bonagiuso, il vice-sindaco Francesco Saverio Calcara, l’assessore allo Staff Nino Centonze ed il grafico Benny Frazzetta che ha preparato il delizioso manifesto.

La dodicesima stagione di prosa , sarà denominata “T r EATRO”, intrattenimento, drammaturgie contemporanee e teatro-scuola. Segmenti distinti anche per quanto riguarda le cromie scelte: in ordine, rosso, verde e blu, e consterà di varie tipologie di spettacoli come ha spiegato Bonagiuso: “L’intento è produrre e puntare sulla comunicazione di un Teatro aperto sempre mattina, pomeriggio e sera con varie proposte di abbonamento rivolte a pubblici diversi, che chiedono una diversificata proposta artistica- afferma il direttore artistico- Quindi, in effetti, tre veri segmenti di stagione che tendono a coinvolgere il pubblico che chiede un teatro come godibile intrattenimento, in cui spiccano i nomi cui il jet-set nazionale ci ha abituati; il pubblico che chiede un teatro come approfondimento e tematica di impatto, interessato alle drammaturgie contemporanee o alla interpretazione o riscrittura della classicità ed il pubblico delle Scuole della Città di ogni ordine e grado, disponibile ad una formula di partecipazione di massa mattutina, in grado di dischiudere un valido discorso culturale di pregio sulla didattica del teatro e sulla partecipazione delle giovani generazioni al mondo culturale che dal teatro promana.”

Si comincerà il prossimo 22 dicembre con Il giorno della civetta di Sciascia interpretato da Sabastiano Somma ed Orso Maria Guerrini, si proseguirà con Denny Mendez in una moglie coi baffi, Mariangela D’Abbraccio in la strana coppia il tenore Eduardo Guarnera, Maurizio Micheli e Tullio Solinghi in Italiani si nasce, Francesco Pannofino, Rodolfo Laganà e Francesca Reggiani in Ladro di razza, Giuseppe Castiglia con i Menachmi di Plauto e Carlo Buccirosso con Il miracolo di Don Ciccillo. Per la serie dei classici Aurelio Gatti proporrà Geometria delle Passioni, Iaia Forte il sogno di Lisistrata, la compagnia Atir proporrà un delizioso Romeo e Giulietta e tante altre sorprese, come da calendario allegato, che rendono questa stagione forse la migliore degli ultimi anni.

Il totale di spesa sarà di euro 91.600 iva inclusa per gli spettacoli, oltre euro 6800 di prevedibili spese siae, per un totale complessivo di euro 98.400, con un risparmio di circa 10mila euro rispetto alla scorsa stagione. Piccola riduzione anche per i costi dei biglietti di ingresso e degli abbonamenti .

Per accedere agli spettacoli della Stagione Rossa, l’intrattenimento serale per 13 spettacoli, il biglietto d’ingresso sarà di € 18 per poltrona e palco centrale, € 15 per palco laterale ed € 10 per il loggione, mentre gli abbonamenti avranno questi costi: € 155 per poltrona e palco centrale, € 120 per palco laterale ed € 60 per il loggione. Sono previste delle riduzioni per ultrasessantacinquenni, diversamente abili, studenti ed universitari : € 125 per poltrona e palco centrale, € 95 per palco laterale ed € 40 per il loggione.

Per gli spettacoli della Stagione Verde, classici e contemporanei, 4 spettacoli pomeridiani, il biglietto d’ingresso sarà di € 16 per poltrona e palco centrale, € 12 per palco laterale ed € 9 per il loggione, mentre gli abbonamenti avranno questi costi: € 45 per poltrona e palco centrale, € 35 per palco laterale ed € 25 per il loggione. Sono previste delle riduzioni per ultrasessantacinquenni, diversamente abili, studenti ed universitari : € 36per poltrona e palco centrale, € 28 per palco laterale ed € 20 per il loggione.

I biglietti della Stagione Blu, matineè per le scuole, variano da un minimo di € 2,50 ad un massimo di € 5,00, a seconda degli spettacoli.

Informazioni e abbonamenti allo 0924/907612 – email: teatroselinus@tiscali.it – www.teatroselinus.it