Da domani 29 aprile e fino al prossimo 3 maggio si svolgeranno i festeggiamenti in onore della storica celebrazione del SS. Crocifisso, che nell’accezione popolare, è definita “La Festa di lu Signori 3 di maiu”, poiché si celebrava sempre il 3 maggio di ogni anno, a ricordare l’arrivo del S.S. Crocifisso che venne portato in città alla fine del 1600, nel luogo in cui venne costruito il monastero che ancora oggi ospita la confraternita dei Frati Minori Cappuccini.

L’evento che vede la direzione artistica di Piero Bua è organizzato dalla Confraternita dei frati minori Cappuccini, e dall’associazione Noi Francescani con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale che concesso un contributo di € 7.000,00. Il comitato organizzatore ha previsto un calendario variegato: si parte domani pomeriggio alle 18.30 con la celebrazione eucaristica, cui seguirà l’originale Infiorata, che si terrà nel piazzale antistante la chiesa dei Cappuccini, a seguire un concerto musicale a cura della Scuola Media Vito Pappalardo, e la seconda sagra dei Sapori della nostra terra.

Sabato pomeriggio dalle 18.30 la celebrazione eucaristica ed a seguire il festival delle arti musicali e la terza sagra delle cassateddi. Si continua domenica 1° maggio dalle 18 con la 1^ parata delle arti siciliane con tamburinari, gruppi folk e carretti siciliani in un percorso itinerante per le vie della città. Alle 21 appuntamento in piazza San Francesco d’Assisi con il gruppo folkloristico Torre Sibiliana che proporrà uno spettacolo della cultura siciliana ed a seguire la 1^ sagra di li Cavatuni conditi con il sugo al maialino dei Nebrodi. Si proseguirà lunedì 2 maggio dalle 16.30 nel salone del Circolo della Gioventù, nel sistema delle piazze, con il convegno dal titolo: “Promuovere la famiglia per il benessere della comunità” con la presenza tra i relatori del Sindaco Gianni Pompeo, di Frà Mauro Billetta, dell’Assessore alle politiche sociali Nino Centonze, degli avvocati Franco Messina ed Erina Vivona e dell’Assessore Regionale alla Famiglia Andrea Piraino.

A partire dalle 18, poi, i tamburinari di Aspra insieme ai trombettisti del SS. Crocifisso, riporranno la storica “abbanniata” per le strade per preannunciare l’arrivo del simulacro, a seguire dopo la Celebrazione Eucaristica, a partire dalle 20.00, nel Sistema delle Piazze, ci sarà lo spettacolo della rievocazione storica , sempre curata da Piero Bua, con l’arrivo del SS. Crocifisso con rullio di tamburi e seguito di cavalieri e popolo con ceri e fiori. Le celebrazioni si concluderanno martedì 3 maggio con la messa delle 18, a cui farà seguito la processione , il concerto della banda F. Mangiaracina ed i giochi pirotecnici.