La tradizionale 49° Rivista del Liceo Scientifico di Castelvetrano vede in scena l’opera popolare di Riccardo Cocciante “NOTRE DAME DE PARIS” per la regia e coreografia di Giacomo Bonagiuso, direttore artistico del Teatro Selinus e della Scuola di Teatroe Cinema “F. Centonze”.

Aria nuova al Liceo di Castelvetrano: i maturandi dopo mesi di duro lavoro e incessanti prove, sono pronti al debutto per quella che si annuncia come un’interessante performance teatrale che unisce la forza espressiva della musica d’autore alla contemporaneità dei temi trattati. Una Rivista all’insegna dell’impegno e del teatro, quindi, per circa quaranta giovani che si cimentano in un allestimento maestoso sia per le scene,i costumi che per l’impianto tecnico che consente all’opera di essere interamente cantata dal vivo!.Il Comitato studentesco, infatti, ha puntato tutto sul rinnovamento della tradizionale rivista.

Notre Dame è uno spettacolo emozionante, con al centro una storia magica: sullo sfondo della Parigi di fine 1400, tra gli ultimi, i clandestini, e il potere che li opprime, una Zingara, Esmeralda, è oggetto del desiderio dell’Arcidiacono Frollo. Una storia immortale, metafora di ogni tempo, che Riccardo Cocciante ha reso unica con le sue arie che hanno echeggiato nei più grandi teatri del mondo.

Giacomo Bonagiuso, il regista, ha tracciato una sintesi di questo lavoro: “raccontare Parigi del 1482 è come raccontare il presente. Allora ad essere cacciati erano gli zingari, oggi sono gli extracomunitari.Quest’opera ha il potere di raccontare e denunciare storie di ogni tempo senza essere mai pedante, ma anzi sognante e meravigliosamente lirica”.

Si va in scena al Teatro Selinus di Castelvetrano il 15-16-17 dicembre alle ore 9.30 e alle ore 21.15. Il biglietto in prevendita costa 5 euro, al botteghino 7.