L’assessore allo sviluppo economico, Avv. Felice Errante, su delega del sindaco Gianni Pompeo, ha incontrato ieri mattina a Roma a Palazzo Montecitorio, il Ministro per l’Ambiente, On. Stefania Prestigiacomo per la problematica delle trivellazioni al largo delle coste siciliane.

La nutrita delegazione era composta, oltre che dall’assessore Errante, anche dai sindaci di Mazara del Vallo, Nicola Cristaldi, di Menfi, Michele Botta, dal consigliere provinciale Santo Sacco in rappresentanza della provincia regionale di Trapani, dal presidente nazionale della Lega Navale Italiana, dai responsabili del gruppo Rocco Fortee, dall’On. Giuseppe Capodicasa, dall’On. Ignazio Messina e dall’On. Giuseppe Marinello, vero fautore dell’incontro con il Ministro.

Nel corso della seduta il Ministro Prestigiacomo ha illustrato le nuove regole, che pongono in primo piano la tutela dell’ambiente, introdotte dal Consiglio dei Ministri venerdì scorso nell’ambito della redazione del decreto di riforma del codice ambientale. I provvedimenti presi al riguardo delle trivellazioni petrolifere parlano di un attività di ricerca ed estrazione di petrolio che saranno vietate nella fascia marina di 5 miglia lungo l’intero perimetro costiero nazionale.

E’ stato inoltre introdotto il divieto assoluto di ricerca, prospezione ed estrazione di idrocarburi all’interno delle aree marine e costiere protette e per una fascia di mare di 12 miglia attorno al perimetro esterno delle zone di mare e di costa protette. Al termine dell’incontro l’Ass. Errante si è dichiarato soddisfatto: “ Ringrazio innanzitutto l’On. Marinello per averci dato l’opportunità di apprendere dalla viva voce del Ministro queste importanti novità che rassicurano l’intera comunità castelvetranese, ma rimarremo costantemente vigili per assicurarci che le nostre bellissime coste non vengano deturpate”.