Il Sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, ha presenziato alla cerimonia di scopertura della pietra commemorativa che ha celebrato l’intitolazione della strada provinciale 13 ai prefetti Amari.

La predetta arteria collega la città di Partanna con la tenuta degli Amari, nella contrada Latomie a pochi chilometri dal Parco Archeologico di Selinunte. Erano presenti anche il presidente della provincia regionale di Trapani, On. Mimmo Turano, il Senatore Antonio D’Ali, il sindaco di Partanna, Giovanni Cottone, il prefetto Marilisa Magno, il vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, Mons. Domenico Mogavero, nonché diversi esponenti della società civile, militare e religiosa.

Dopo una messa di suffragio si è provveduto ad intestare la predetta arteria ai prefetti Amari, quale riconoscimento all’opera meritoria espressa dagli Amari, nell’espletamento dei loro incarichi di Governo, prima sotto il Regno d’Italia e successivamente nell’Italia Repubblicana, quasi tracciare un ideale ponte con i festeggiamenti per l’unità d’Italia.

I fratelli Amari, infatti, furono tra i protagonisti del Risorgimento, il capitano Calogero fu insignito dalla medaglia d’oro, Bartolomeo fu nominato Prefetto su richiesta di Garibaldi, ed ancora prefetti della Repubblica furono Michele ed i suoi discendenti Vittorio Benedetto e Domenico Emerico che prima di spegnersi nel 2007 fu prefetto nelle province di Pordenone, Potenza, Catania, Napoli e Milano.

Il progetto di intitolazione, che è stato condiviso dalla Prefettura, dalla Provincia e dai comuni di Castelvetrano e Partanna è stato ideato dal figlio Emerico, industriale e studioso che vive tra Milano e Selinunte, nel Baglio Loconovo degli Amari.