Il Sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, in merito alle notizie riportate dalla stampa che parlavano di una presunta invasione di serpenti a spasso per la borgata di Marinella di Selinunte vuole fare alcune precisazioni: “Dispiace registrare l’ennesimo procurato allarme che alcune note giornalistiche hanno diffuso dipingendo la borgata di Marinella come se fosse stata invasa da una delle cosiddette piaghe bibliche- afferma Pompeo- sono episodi gravi che danneggiano pesantemente il lavoro che l’Amministrazione porta avanti con tanta dedizione ed impegno per assicurare al territorio una presenza turistica che permetta una sana crescita economica del territorio.


Nessuno vuole mettere la testa sotto la sabbia o nascondere la verità-continua il Sindaco- ma siamo rattristati per il danno che una sintesi giornalistica o una foto può arrecare ad una città. Ai nostri uffici risulta una sola segnalazione, presso il comando di Polizia Municipale, e da subito abbiamo inviato i nostri tecnici per appurare la veridicità dell’episodio.

Si è quindi constatato che in via delle Sirene, in una zona periferica che si trova in una traversa di via Cavallaro, lo scarico di un lavandino dell’abitazione del segnalatore era collegato abusivamente ad una caditoia di irrigazione esterna dove le bisce hanno trovato riparo e, probabilmente, attraverso lo scarico si sono poi introdotte lungo le tubazioni, alla ricerca di acqua- continua il primo cittadino- la casa in questione si trova in aperta campagna con un terreno inedificato ed incolto pieno di sterpaglie ed arbusti che possono offrire ricovero ad animali di ogni genere. Va precisato che lo scarico abusivo sarà adesso eliminato. Quindi voglio rassicurare i cittadini ed i turisti che non esiste nessun allarme serpenti, ma solo un caso sporadico, causato da un abuso e da un’infrazione alle norme che regolano l’emissione degli scarichi.”