E’ un pompiere di trentanove anni, l’uomo che lo scorso 21 settembre ha mandato in tilt l’aeroporto di Linate (Milano), bloccandolo per diverse ore, per aver saltato il metal detector, facendo scattare il piano antiterrorismo.

Originario di Castelvetrano, ma da poco trasferitosi in provincia di Varese, l’uomo andava di fretta era in ritardo e per arrivare in tempo aveva aggirato il controllo, passando comunque sotto un metal detector, ma senza che nessuno se ne accorgesse.

Per leggere l’articolo: clicca qui