La direzione dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani ha avviato un’indagine interna per far luce sul decesso di una donna, morta dopo aver partorito con un taglio cesareo all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani.

Il parto è avvenuto l’11 maggio in anestesia totale. La vittima era stata trasferita nel nosocomio dall’ospedale di Castelvetrano per la sua ”complessa situazione pressoria”. Una volta giunta al Sant’Antonio Abate di Trapani, la donna in anestesia totale è stata sottoposta al cesareo, che si e’ concluso, fa sapere una nota dell’Asp di Trapani, con ”la nascita di un feto vivo e vitale. La paziente, al termine del parto, e’ stata tenuta sotto monitoraggio continuo in sala risveglio, in uno stato che puo’ definirsi di ‘buon controllo clinico”’.