La scorsa domenica mattina, a Castelvetrano, lo sguardo di un passante coglie uno spettacolo raccapricciante, a danno della suggestiva facciata della Chiesa del Purgatorio: l’intonaco distaccato, chiaramente con la forza, unitamente a massicci frantumi di materiale murario sottostante dai basamenti dei pilastri contornanti.

Su quei gradini sono soliti sostare in qualsiasi momento della settimana certi concittadini, giovani e meno giovani, e più o meno rispettosi del decoro urbano e del patrimonio architettonico ereditato, e da salvaguardare.

E’ molto probabile che il giorno precedente questi elementi fossero ancora intatti.

Vandalismo del sabato sera? Come evitare che accada nuovamente?