Santa Rita - CastelvetranoSbandieratori, tamburini e musici medievali, rappresentanti della nobiltà, centinaia di figuranti: il Corteo Storico di Santa Rita, che si svolgerà a Castelvetrano nel pomeriggio di domenica 17 maggio 2009, alla sua settima edizione è diventato un appuntamento di rilievo con la fede, con la storia e con il folclore.

Alla patrona dei “casi impossibili”, la cittadina di Castelvetrano tributa da sempre grande devozione, un affetto speciale che da sette anni, appunto, è sfociato in una vera e propria sacra rappresentazione itinerante. Come di consueto, l’affollato corteo storico partirà alle ore 17,30 dalla Scalinata Santa Rita in p.zza Amendola che, con la partecipazione di più di 200 figuranti in costume medievale, mette in scena la vita della santa, attraverso i suoi episodi più salienti: i personaggi sfilano per le vie del centro storico e raggiungono la piazza destinata alla rappresentazione, dove i tableau vivant prendono vita.

La manifestazione – che dal 2005 è gemellata con l’analogo corteo che si svolge a Cascia, città natale di Santa Rita – sarà arricchita come ogni anni dalla presenza di gruppi storici medievali come gli Sbandieratori, alfieri e musici “Città di Caccamo” e i Giocolieri di Stendardi di Delia, sbandieratori di particolare destrezza che fanno volteggiare i loro altissimi vessilli (circa 5 metri) e la partecipazione straordinaria dei “Rullanti di Plutia” di Piazza Armeriana.


Il corteo è anche l’occasione per rievocare il passato di Castelvetrano, attraverso la presenza di figuranti in costume rappresentanti l’aristocrazia castelvetranese, guidati dal principe Carlo d’Aragona con la consorte Margherita Ventimiglia, e la deputazione civica, guidata dal Giurato anziano, con l’antica mazza giuratoria d’argento, che viene esibita in pubblico soltanto in questa occasione. Il consueto percorso per le vie del centro storico si è conclude presso la Chiesa Madre, dove il Sindaco dr. Gianni Pompeo, offrirà la tradizionale lampada votiva con l’olio di Castelvetrano, alla Santa degli Impossibili. Quest’anno al corteo si inserisce un’eccezionale evento collaterale , la compagnia di cantastorie, musici, commedianti e menestrelli de “La Giostra”, tra favole, satire e frottole intratterrà il pubblico di sabato.

Il programma degli spettacoli che verranno messi in scena è il seguente:

“Per Crucem ad Lucem”
Sabato 16 e Domenica 17 maggio 2009 – Sistema delle Piazze

Le facciate delle chiese, degli edifici storici e dei monumenti che si affacciano sul Sistema delle Piazze verranno “avvolte” da immagini di forte impatto emotivo attinenti il tema degli eventi ritiani. Decori e motivi artistici realizzati attraverso grandi e suggestive proiezioni di fasci di luce in grado di emozionare e stupire il pubblico. Un fantastico viaggio virtuale senza precedenti.

Armonia degli elementi – La spettacolare danza dell’acqua e del fuoco
Sabato 16 maggio, domenica 17 maggio 2009, ore 21.15 – Sistema delle Piazze

Un grande spettacolo dove, come per magia, l’acqua prende vita e gioca con luci e colori. Inizia a danzare su note suadenti per poi adattarsi a ritmi sempre più incalzanti e coinvolgenti. Zampilli che volteggiano, s’intrecciano, saettano e spingono fino al cielo, in un vortice di emozione che lasciano lo spettatore consapevole di aver preso parte ad uno spettacolo non comune. Ad accrescere la meraviglia, in un alternanza di sacro e profano, l’acqua ed il fuoco diventano complici in una danza che esalta il ritmo e trascina gli spettatori trasmettendo vitalità, forza, calore ed energia.