Comune di CastelvetranoL’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco, Dr. Gianni Pompeo, ha deliberato di proporre al Consiglio Comunale la presa d’atto di istituzione di due centri commerciali naturali, ai fini della formulazione della proposta di accreditamento che il primo cittadino presenterà all’Assessorato Regionale Cooperazione, Commercio, Artigianato e Pesca.

Uno sarà denominato “Centro Urbano Castelvetrano” nell’aria compresa da via Garibaldi a via Roma, e l’altro “Triscina e Marinella di Selinunte” che vede coinvolte le borgate marinare da Triscina a Marinella, separate ma nello stesso tempo unite dal rinomato Parco Archeologico Selinuntino. La Regione Sicilia ha da poco emanato, le attese norme di attuazione della Legge 10/2005, per la promozione, dei “Centri Commerciali Naturali”, l’iniziativa, non mira a costituire un nuovo Centro Commerciale nel senso a tutti noto, ma è un invito alle imprese naturalmente presenti in una zona della città, a costituirsi in Consorzio al fine di valorizzare la ricchezza esistente di esperienze commerciali, artigianali e di servizi.


Nella Città di Castelvetrano i professionisti della Nastasi Consulting e dello Studio Pipitone, insieme ad alcuni commercianti, hanno buttato giù un’idea che subito hanno trasferito e vogliono trasferire a tutte le piccole e medie imprese locali che già per la maggiore hanno aderito. Lo stesso nella sua progettualità è stato presentato al Comune di Castelvetrano ed alle associazioni di categoria (Confcommercio, Confesercenti, Cna, Confindustria e Camera di Commercio di Trapani) che hanno condiviso e aderito all’iniziativa.

L’assessore allo sviluppo economico, Avv. Felice Errante precisa quanto segue: “ Plaudiamo all’iniziativa dei commercianti castelvetranesi che hanno proposto questo interessante progetto e da subito ci siamo attivati per snellire le procedure burocratiche per favorire la presentazione del progetto- afferma Errante- abbiamo trasmesso la proposta al consiglio comunale che già nella prossima seduta l’ha inserito tra i punti all’ordine del giorno il prossimo passo sarà quello della formulazione della proposta di accreditamento che sarà presentato all’Assessorato Regionale Cooperazione, Commercio, Artigianato e Pesca.”