Durante l’estate la zona ZTL a Marinella di Selinunte non è stata vigilata dagli agenti. In soldoni, chi doveva essere multato, se l’è fatta franca. Vengono fuori soltanto ora i retroscena di una questione ampiamente discussa e finita anche nel dibattito tra Amministrazione comunale e i commercianti della borgata. Per garantire la presenza costante dei vigili nella fascia oraria compresa tra le 20,30 e l’una di notte serviva un “Piano di lavoro”, un progetto, insomma, di “Sicurezza urbana e sicurezza stradale” che, però, è stato approvato dalla Giunta municipale soltanto il 29 agosto scorso. Cioè a fine estate.

La vicenda è davvero singolare, per la quale i consiglieri d’opposizione hanno presentato un’interrogazione. E il comandante Vincenzo Bucca (ora sostituito da Marcello Caradonna) ha risposto. Per capirci di più bisogna ricostruire i vari passaggi. Il 3 giugno viene istituita la ZTL nel centro di Marinella di Selinunte, nella fascia oraria dalle 22 all’1,30. Il 28 giugno il Comandante Bucca trasmette il Piano di lavoro all’Organismo interno di valutazione (è il dottor Alessandro Cavalli) per farselo validare. Questo avviene il 16 luglio. Il 29 luglio l’Ufficio ragioneria fissa la spesa in un capitolo di bilancio: il tutto costerà 45.294 euro. Nel frattempo Mariano D’Antoni, responsabile degli Uffici finanziari va in pensione e viene sostituito da Marcello Caradonna. È quest’ultimo che fa tornare indietro la proposta di delibera a Bucca: nel testo c’è un errore, perché Bucca, in un passaggio, scrive Commissione straordinaria piuttosto che Giunta Municipale.

L’8 agosto il Comandante Bucca ritrasmette la proposta corretta, che rimane, però, ferma all’Ufficio di ragioneria sino al 27 agosto. Cioè nel periodo di maggiore affluenza nella Ztl. Ed è proprio in quel giorno che Bucca (dopo essere stato sollecitato dall’assessore Manuela Cappadonna), andando nella stanza del dipendente Maurizio Barresi (Ufficio di ragioneria), riprendendo in mano la proposta di delibera, si accorge che la prenotazione dell’impegno di spesa era stata annullata: un tratto di penna di colore rosso, senza alcuna motivazione scritta. Chi l’ha fatto? La delibera è stata approvata dalla Giunta soltanto il 29 agosto scorso (il Piano durerà sino al 6 gennaio 2020).

Quali sono state le conseguenze di un Piano non approvato in tempo per il periodo estivo in una Ztl istituita il 3 giugno? L’unico controllo assicurato è stato quello al varco con telecamera in via Caboto. Chi, dopo le 22 è passato da lì è stato multato (tranne casi eccezionali indicati nell’ordinanza). Chi, invece, sempre dopo le 22, aveva l’auto in sosta dentro la Ztl (e, invece, l’avrebbe dovuta spostare fuori la zona), se l’è fatta franca. L’ultimo turno degli agenti di Polizia Municipale veniva garantito sino alle 20,30. La non presenza degli agenti oltre quell’orario non ha potuto garantire la vigilanza mirata nell’area a traffico limitato. Per ultimo un particolare: la Polizia Municipale, dal 29 agosto all’8 settembre ha elevato 80 verbali dentro la Ztl di Marinella di Selinunte.