Che gli italiani siano un popolo longevo ormai è chiaro, sarà per la buona qualità della vita, sarà che è scritto nei geni ma appare evidente che i centenari sono un punto di orgoglio per il nostro paese. A compiere un secolo è stavolta Zia Vincenzina, o meglio Incerto Salvo Vincenza un’arzilla nonnina che ha sempre vissuto a Castelvetrano e non si è mai sposata.

A festeggiarla oggi allo Spritz Cafè nei giardini del Vanico tanti nipoti, molti dei quai vivono in America, lei che in quella terra lontana è stata una sola volta proprio per il matrimonio di uno dei nipoti. Una delle nipoti Josephine Buscaglia Maietta,  Presidente dell’Association of Italian American Educators (Cavaliere del Lavoro per nomina del Presidente della Repubblica) ha deciso di tornare proprio per festeggiare zia Vincenzina. Durante la festa è stata letta anche una poesia scritta per la nuova centenaria di Castelvetrano da Ketty Millecro, esperta in vernacolo siciliano e storia delle tradizioni popolari che per l’occasione ha scritto la poesia “Vincenzina Vincenzina”. L’intrattenimento musicale dell’evento è stato affidato al musicista e showman Patrizio Sala, storico componente dei “Dioscuri”.

Presente anche Franco Maricchiolo, fotografo siciliano che nella sua carriera ha realizzato oltre 30 viaggi negli USA e realizzato diversi reportage sulle comunità italoamericane. Non mancavano diversi nipoti venuti appositamente da New York appositamente per il compleanno. Castelvetranoselinunte.it invitata ai festeggiamenti augura a zia Vincenzina un meraviglioso compleanno e ancora una lunga vita.