Ruspe nuovamente in azione a Triscina di Selinunte. Sono infatti ripartite oggi le attività di demolizione degli immobili abusivi nella borgata. Le ruspe della “Cogemat srl” erano ferme da fine settembre per una questione legata ad alcuni passaggi amministrativi dell’Ufficio speciale di contrasto all’abusivismo edilizio creato dalla Commissione straordinaria. L’attuale responsabile unico del procedimento è il geometra Alessandro Graziano, che arriva dopo due sostituzioni. È cambiato anche il direttore dei lavori.

“Riprendono davvero le demolizioni a Triscina o è solo uno spot, per sopire le polemiche dopo le nostre denunce?” E’ questo il commento a caldo di Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia che aggiunge in una nota: “Qual è il programma di demolizioni per le oltre 50 case ancora da abbattere previste dalle delibere dei commissari? Sono state fatte le comunicazioni agli abusivi che hanno avuto le case abbattute per ottenere da parte loro il pagamento delle spese sostenute?

E cosa sta facendo l’Amministrazione comunale per continuare quest’opera di ripristino della legalità? Visto che sono ancora decine e decine le case abusive da abbattere“.