ASCOLTA L'ARTICOLO

«La presenza di casi umani documentati nel nostro territorio rappresenta un nuovo pericolo per la salute pubblica in quanto veicolo dell’infezione sono le zanzare». Lo dice l’Asp Trapani, come riporta il sito Gds.it, in merito ai recenti casi di West Nile anche in provincia di Trapani. Il secondo paziente infetto, domiciliato a Mazara del Vallo, è stato dimesso. Le alte temperature che ancora si registrano favoriscono la proliferazione delle zanzare, dalle quali si trasmette proprio la febbre del Nilo. Il primo paziente affetto da West Nile fu un marsalese poi deceduto. Per eliminare le zanzare i Comuni si stanno attivando per servizi straordinari. L’ha fatto quello di Campobello di Mazara e, lo scorso week-end, anche quello di Mazara del Vallo, nella zona di Tonnarella. L’intervento è stato effettuato con disinfestante “adulticida” mirato proprio all’eliminazione delle zanzare. Per i cittadini viene consigliato di non stare vicino a zone con acquitrini o paludose, habitat privilegiato per le zanzare.

AUTORE.