ASCOLTA L'ARTICOLO

L’ingegnere Michele BURGIO arriva dal Comando di Siracusa e si è insediato oggi dopo la partenza del Comandante Salvatore Tafaro. Nel corso della carriera l’ing. Burgio ha partecipato a tante emergenze e calamità naturali che hanno coinvolto il Paese, dall’attentato di via dei Georgofili a Firenze nel 1994, alluvione in Versilia nel 1996, al sisma in Umbria e Marche nel 1997, terremoto all’Aquila nel 2009, le alluvioni in provincia di Messina 2009 e 2010, sino al sisma di Catania nel 2018. Il Comandante Burgio, 57 anni, ha una grande esperienza maturata in 31 anni di servizio, prima di approdare a Trapani ha lavorato come funzionario nei Comandi di Pistoia e di Palermo, presso la Direzione Regionale della Sicilia e presso l’Ufficio di Gabinetto del Capo Dipartimento dei VV.F. del Ministero dell’Interno, facendo parte dello staff della comunicazione istituzionale del Corpo Nazionale. E poi l’approdo quale Comandante Provinciale di Caltanissetta, Agrigento e Siracusa.

Si è svolta presso la sede centrale di c.da Milo a Trapani, la cerimonia di insediamento dell’ing. Michele Burgio nella carica di Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Trapani, alla presenza dei funzionari tecnici e amministrativi e del personale operativo. “E’ oggi un onore prendere in carico questo nuova sede e lavorerò con spirito di proseguimento di quanto è già stato fatto in un percorso di crescita e sviluppo” ha detto il nuovo dirigente Burgio, raccogliendo il testimone del predecessore. “C’è la consapevolezza che questo è un Comando importante nel panorama siciliano, costituito da uomini e donne con un bagaglio di esperienze e conoscenze del territorio e da una forte identità locale”. L’ing. Burgio incontrerà al più presto il Prefetto di Trapani e nei prossimi giorni, secondo un fitto calendario in via di definizione, le massime autorità della provincia. Contestualmente inizierà il giro dei distaccamenti provinciali al fine di avere contezza delle varie realtà e delle loro esigenze, garantendo una “presenza attenta e continua”. Particolare attenzione l’ing. Burgio ha dichiarato di voler riservare al concetto di “squadra”, lavorare in team, onde instaurare un costante rapporto di condivisione con i propri diretti collaboratori e tra il Comando provinciale e gli Enti ed Amministrazioni presenti nel territorio; “Sono certo che tutti darete un grande contributo” ha detto parlando al personale presente al momento dell’insediamento “nello spirito di squadra che caratterizza l’operato dei vigili del fuoco”.

AUTORE.