I Circoli Legambiente Crimiso Castelvetrano e Legambiente Valle del Belice , aderendo all’iniziativa di Legambiente Nazionale ed a sostegno della campagna SICILIA MUNNIZZA FREE hanno organizzato la pulizia di parte delle spiagge di Marinella di Selinunte. I partecipanti si sono dati appuntamento Domenica 16 Maggio alle 9,30 nella piazza Efebo; dopo la registrazione e presa visione dell’informativa e ricevute le raccomandazioni di rito connesse al rispetto delle prescrizioni anticovid, sono stati distribuiti guanti e mascherine a chi ne era sprovvisto; particolare attenzione è stata data alla necessità di muoversi in spiaggia con cautela per evitare di disturbare il meno possibile il Fratino, uccello di piccole dimensioni che nidifica nelle zone costiere su litorali sabbiosi e ghiaiosi; anche al fine di consentire il migliore distanziamento possibile, sono stati formati due gruppi, composti da circa 15 elementi il primo del quale si è occupato della spiaggia antistante la piattaforma in legno della piazzetta del porto e l’altro del tratto di spiaggia dal “ molo vecchio” alla foce del gorgo Cottone; un terzo piccolo gruppo, guidato da Jojò Giglio, decano del Circolo Crimiso, si è occupato del costone sottostante la piazzetta Efebo.

Si ringrazia l’amministrazione comunale per averci messo in contatto con il responsabile della ditta per concordare il posizionamento dei rifiuti e la direzione della Sager nella persona dell’Ing. Balbos per la disponibilità a collaborare con propri funzionari per il ritiro immediato dei rifiuti. Ovviamente l’iniziativa di LEGAMBIENTE non ha voluto essere risolutiva del problema, ma lanciare un messaggio perché ognuno faccia la sua parte per contrastare la presenza dei rifiuti che sono presenti in spiaggia e che finiscono in mare , ogni scelta quotidiana è importante e può fare la differenza; differenziare i rifiuti è fondamentale per un migliore riciclo degli stessi, è fondamentale un cambio di stile di vita a cominciare dai piccoli gesti quotidiani! E’ auspicabile che anche l’amministrazione comunale trovi le opportune soluzioni di concerto con gli altri soggetti interessati.