La Scala dei Turchi simbolo di incontaminata bellezza della costa agrigentina, rinuncerà a farsi ammirare da coloro che vorranno visitarla in questo imminente periodo estivo, pare infatti che i turisti dovranno rinunciare a cotanta bellezza perchè persisterà la chiusura dell’accesso  gratuito a causa del distaccamento di alcuni frammenti della parete rocciosa nel dicembre 2017, durante alcune riprese cinematografiche che fortunatamente non hanno comunque causato danni a persone o cose.

Da quel giorno però, per le dovute verifiche e per salvare l’incolumità delle persone, il sindaco del piccolo paese che sorge al confine con Porto Empedocle, è stato costretto a interdire l’accesso alla marna bianca con delle transenne e con della segnaletica di divieto subito dopo il crollo e le necessarie verifiche, si è deciso di firmare una convenzione con la Protezione civile regionale, che ha redatto il progetto di messa in sicurezza, adesso al vaglio della commissione. Se il documento riceverà i pareri positivi delle parti in causa, bisognerà quindi attendere i tempi necessari per la redazione del bando di gara e poi per l’affidamento dei lavori, passi che potrebbero fare coincidere l’intervento con i mesi estivi, quelli di maggior afflusso turistico.

Lo scorso weekend, i Carabinieri di Realmonte hanno elevato diverse sanzioni amministrative per violazione dell’ordinanza che impedisce l’accesso alle aree interdette, nel corso dei servizi di controllo del territorio. I militari dell’Arma si sono accorti della presenza all’interno dell’area interdetta di 21 persone, nei cui confronti sono scattate multe per un ammontare complessivo di oltre 2.000 euro.

Scala dei Turchi – Foto Amateur (flickr)