Lo avevano preparato, collaborati dai genitori, come il loro campo da gioco estivo. E per loro che tutto l’inverno praticano il basket, continuarsi ad allenare anche durante i mesi estivi sarebbe stato utilissimo. Avere un campo a Marinella di Selinunte, per i bambini della “Cfs Basketland”, era davvero un sogno. Che si è avverato. Ma che si è pure infranto. Colpa di una inciviltà sfacciata di comodi automobilisti senza scrupoli, che, in un baleno, ha cancellato il sogno dei bambini.

Il campo, vicino l’ex stazione ferroviaria, c’era. Ma era abbandonato. Sono stati i genitori degli allievi della società sportiva a ripulirlo e rimetterlo in funzione, ricollocando due paletti di ferro a protezione, che vietavano, di fatto, l’ingresso alle autovetture. In una notte i paletti sono scomparsi e il campo è stato invaso dalle macchine. Da campo di basket è finito parcheggio. Per comodi automobilisti, a discapito dei bambini, che hanno visto infranto il loro sogno realizzato. Il nostro invito è a chi parcheggia proprio sul campo: togliete le vetture, togliete il disagio e chiedete scusa ai bambini. E non fatelo più.