Vienna Cammarota, la Guida Ambientale Escursionistica, prima donna al mondo, a fare a piedi il viaggio di Goethe, ben 2700 chilometri complessivi, partita dalla Repubblica Ceca, è arrivata a Castelvetrano.

Lo scrittore tedesco Wolfgang Goethe nell’Aprile del 1787 arrivò a Castelvetrano.

Goethe soggiornò in una locanda che sorgeva dove poi sarebbe stato costruito il Teatro “Selinus” ma non rimase favorevolmente impressionato dal paese, Castelvetrano e di scrisse: “Selinunte trovasi rovinata metodicamente”.

“Lo scrittore tedesco poi decise di non vedere la parte archeologica e dunque non vide Selinunte – ci racconta Caruso, direttore del Parco Archeologico – Con l’arrivo di Vienna Cammarota andremo a riscrivere il viaggio di Goethe.

Vienna varcherà la soglia del Parco Archeologico, arriverà al Battistero, avrà modo di visitare i Templi e tra questi il Tempio di Hera, ma avrà modo di ammirare la mostra “Abitare a Selinunte” dove è possibile vedere la Selinunte di 2700 anni fa, grazie ad una ricostruzione virtuale e vedrà anche i Padiglioni della BIAS e la mostra Thois Theiois con in esposizione i tanti reperti archeologici rinvenuti di recente.

Tutto questo non c’era all’epoca di Goethe ed invece il turista oggi può ammirare a Selinunte, numerosissimi insediamenti politeisti ma anche il simbolo del Cristianesimo e farlo nel cuore di questo Parco Archeologico, vera porta sul Mediterraneo. Di fronte abbiamo la costa africana”.

DOMANI – DOMENICA 13 MAGGIO – ORE 15 E 30 – PER LA PRIMA VOLTA IL PRIMO BATTISTERO PALEOCRISTIANO MOSTRATO ALLE TV.

Sarà, dunque, Vienna Cammarota, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE, a “riportare alla luce” uno dei simboli del Cristianesimo esistente nel cuore del Parco Archeologico di Selinunte. Lo farà così come l’abbiamo vista in questi giorni, quando è entrata nei Musei anche con scarponcini e bastoncini da trekking.